Image Alt

Blog

santorini

Santorini: perché andarci almeno una volta nella vita

L’isola dalle molteplici sfaccettature: ecco come ti sorprenderà.

Caro lettore, cara lettrice, questo è il primo articolo che scrivo per te. Ti parlerò di una delle isole più belle della Grecia, il cui nome sarà rivelato tra queste righe. Per l’opportunità ringrazio di cuore Andrea e Federica, ideatori e fondatori di Trip’n’Roll, che sono per moltissimi (me compreso) fonte d’ispirazione e coraggio.

Prima di continuare è doveroso presentarmi: sono Alessandro e nella vita inseguo il sogno di viaggiare scrivendo. Studio, leggo moltissimo e mi dedico al SEO Copywriting per diventare un nomade digitale.

Credo che il Mondo sia troppo grande e bello per passare la vita in un solo posto, percorrendo gli stessi percorsi ogni giorno.

Significa arrestare il nostro processo di crescita. Noi viaggiatori lo sappiamo: la convenzionalità non fa per noi e ogni viaggio ci impreziosisce l’anima.

Ogni giorno passato senza girovagare ci lascia l’amaro in bocca e ci toglie un po’ di quella serenità che solo i viaggi sanno regalarci.

Santorini: la terra dai tramonti spettacolari che ti rapiranno il cuore.

santorini

Per noi viaggiatori cronici, il Mondo è bello ovunque… ma il Mediterraneo è la culla di una delle isole più ammalianti della Terra.

Ecco a te Sua Maestà Santorini. L’hai vista, probabilmente, in cartolina.

L’isola greca con tetti e cupole che rubano al mare tutta la sua vernice azzurra, strutture bianco latte che trasmettono un senso di candida purezza.

Tutto questo tesoro si affaccia sulla Caldera, un antico cratere vulcanico che dona a chi lo guarda uno dei migliori tramonti del Mondo. Chi ci è stato può dirlo.

Per quanto mi riguarda ne ho visti di tramonti e albe, ma ciò che i miei occhi hanno ammirato lì, ancora oggi, me lo porto nel cuore e nelle fotografie della mente. Ancora nessuna meta, per il momento, ha superato quel record di colori e incanto.

Santorini. La magica isola e tesoro turistico del Paese si sviluppa a ridosso del mare su varie altezze.

Qui non farai a gara per accaparrarti la miglior vista panoramica perché, data la sua posizione strategica, sia se starai mangiando, bevendo o passeggiando, sarà meraviglioso passare le ore ovunque.

Ho detto ore? L’isola ha l’incredibile capacità di farti dimenticare l’esistenza degli orologi per quanto è bella e coinvolgente. Ti sembrerà di passeggiare in un Paese che appartiene al mondo delle fiabe… Vivrai felice e contento.

A tal proposito ti do un po’ di consigli per goderti al meglio quest’isola straordinaria: ti parlerò delle spiagge più caratteristiche di Santorini, del suo sito archeologico, delle specialità gastronomiche, dei paesini vicini degni di nota e dell’escursione in barca.

Adesso trova un posto comodo per sederti e inizia a rilassarti. Immagina… Seduto lato finestrino, il comandante che parla, le hostess che iniziano il loro rito.

È tutto pronto.

Non ti resta che allacciare le cinture perché stiamo per decollare: buon viaggio e buona lettura.

Perdersi nell’immensità della Caldera: l’antico vulcano.

Di fronte all’isola prediletta da Poseidone c’è la Caldera, una depressione vulcanica formatasi migliaia di anni fa in seguito al crollo della camera magmatica di un vulcano, a sua volta causato da una violentissima eruzione.

Un disastro che dopo millenni ha regalato all’uomo una delle migliori magie. Qui ti sembrerà tutto inverosimile per quanto la Natura si sia impegnata: il silenzio per alcuni attimi e d’obbligo perché ne resterai così meravigliato da non trovare nemmeno le parole per descriverla.

Non a caso la Caldera è anche zona di transito per molte navi da crociera. Pensa che si fermano per qualche ora, in modo che i propri ospiti possano godere dell’incanto delle isole vulcaniche direttamente dal mare.

Immaginati a sorseggiare un gustoso cocktail, il vento che ti accarezza dolcemente il viso, occhi verso il mare e queste navi che lasciano la loro bianca scia su un mare così denso da sembrare artificiale. Ti farà sentire al centro del Mondo.

Il tramonto: un miracolo di colori.

Fin dalla prima sera, Santorini ti donerà il suo amore più bello: il tramonto.

Ti consiglio di organizzare bene le tue giornate perché ammirato una volta te ne innamorerai perdutamente, diventando presto il tuo rito giornaliero. Infatti questo spettacolo della Natura diventa un vero e proprio evento al quale tutti, ma proprio tutti assistono ogni giorno.

Barche, locali e tutte le anime viventi si organizzano come meglio preferiscono per assistere a questo miracolo di colori. Aspettano l’imbrunire, a un certo punto un applauso collettivo al Sole che va via, un giorno che finisce, un momento magico di condivisione collettiva.

I punti più strategici da dove guardare il tramonto sono a Oia (una delle cittadine più vip dell’isola): davanti a te mare, isole vulcaniche che si fanno sempre più nere all’incalzare del crepuscolo, barche e navi che passano mentre il Sole si perde all’orizzonte.

Le spiagge di Santorini

Qui non c’è da aspettarsi il colore del mare azzurro turchese, tipico delle spiagge greche dalla sabbia bianca: ci troviamo in una zona vulcanica.

Tuttavia le spiagge che ci offre Santorini meritano una sbirciatina e perché no anche un bel tuffo!

Il mio consiglio per le giornate di mare è di noleggiare un quad, uno dei mezzi più spassosi per raggiungere le spiagge all’insegna dell’avventura. Nel mentre, non dimenticare che avrai sempre la magica Caldera ad accompagnare i tuoi spostamenti.

Ecco a te le spiagge più famose da non perdere assolutamente:

Red beach

santorini

È una delle più famose e attraenti e deve il suo nome al colore rosso dei granellini di sabbia e ciottoli che la caratterizzano. Alla spiaggia accederai solo dopo aver percorso un sentiero di 10 minuti circa.

Un particolare importante: qui non ci sono bar né ristoranti quindi faresti bene a portare con te scorte di cibo e bevande. Tuttavia puoi noleggiare sdraio e ombrelloni per abbandonarti a imperdibili momenti di relax.

White beach

santorini

Qui avrai il piacere di camminare su una delle spiagge più strabilianti di tutta l’isola.

Si chiama così grazie alle sue bianche e candide scogliere a strapiombo sul mare. Situata subito dopo Red beach e raggiungibile in barca o a nuoto.

In questa baia potrai dedicarti allo snorkeling grazie alla presenza di numerose grotte tutte da scoprire. Fauna e flora marina dai mille colori ti seduceranno. Non hai idea di quello che i tuoi occhi potranno ammirare.

Perissa beach

santorini

E qui viene il bello.

Posizionata lungo la costa sudorientale di Santorini, il villaggio di Perissa vanta una spiaggia di sabbia nera vulcanica lunga ben 8 chilometri. Una spiaggia piacevolmente ventilata ricca di ristoranti di pesce molto floreali che si estendono per gran parte della costa.

La spiaggia, inoltre, offre le migliori strutture per passare interi pomeriggi o mattinate all’insegna degli sport acquatici come il windsurf, sci nautico e moto d’acqua.

Quest’ultime si possono noleggiare lungo la spiaggia per un quarto d’ora. Molto poco, lo so, ma ne vale assolutamente la pena. Inoltre potrai conseguire anche il brevetto per sub date le agenzie presenti in loco. Avrai davvero l’imbarazzo della scelta e molte attività a cui dedicarti.

Spiaggia prediletta e ambita dai più giovani (per lo più backpackers) per i prezzi molto economici degli alloggi, per i locali che propongono musica fino a tarda serata e che fanno festa fino all’alba.

Immagina musica, divertimento e calici condivisi al cielo mentre l’alba da spazio a un nuovo giorno greco.

La gastronomia di Santorini

A completare l’opera vi è anche la cucina greca che ti delizierà il palato senza ombra di dubbio. È naturale, dopo tanta bellezza, relax e divertimento pensare anche a uno dei più grandi piaceri della vita: il cibo.

Sull’isola troverai una marea di ristoranti di ogni genere dai più chic ed eleganti ai più alla mano accontentando ogni tipo di palato. Nell’arte culinaria greca si utilizzano, ovviamente, prodotti mediterranei, quali la carne d’agnello, l’olio d’oliva, pesce fresco e una varietà di verdure come le zucchine, melanzane, pomodori e peperoni.

I greci non hanno l’abitudine del primo piatto, ciò nonostante la loro rientra tra le cucine più apprezzate al Mondo (oltre a quella italiana ovviamente). Tra le delizie principali troverai i mesèdes, un antipasto a base di sottaceti, olive nere, salami, acciughe e involtini di riso o carne tritata.

Se sei un amante del pane o se apprezzi la sua compagnia durante i pasti (come quasi tutti i greci e gli italiani) troverai un pane tipico greco, la pita. Si tratta di un pane tradizionale adoperato sin dall’antichità e amato anche dagli antichi romani.

Si narra che i ricchi romani assumessero panettieri greci proprio per farsi preparare questo tipo di pane.

Inoltre tra i piatti principali meritano un’attenzione particolare la moussaka, un pasticcio di carne di ragù e melanzane ricoperto da besciamella, il tutto cotto al forno.

Potrai assaggiare anche i souvlaki, spiedini di carne e verdura; i dolomades, foglie di vite ripiene di riso, cipolle e pomodoro con erbe aromatiche; la tyropitakia, un formaggio fuso al forno in piccoli triangolini di pasta sfoglia.

Se opti per un pasto leggero, puoi ricorrere alla sfiziosità delle celebri insalate come la choriatika, a base di pomodoro crudo, olive, peperoni, cipolle fresche a fette e pezzi di formaggio di feta (uno dei formaggi più famosi di tutta la Grecia, ricavato dal latte di pecora, dal gusto molto forte e saporito).

Altro protagonista gastronomico è lo yogurt greco, da gustare, se vuoi, con frutta secca o miele.
Questo viene impiegato anche nella preparazione di una salsa particolare, la tzatziki, dove allo yogurt viene aggiunto cetriolo, aglio e olio d’oliva.

Ad accompagnare, un tipico vino bianco: la retzina. Un singolare vino bianco a cui, in fase di fermentazione, viene aggiunta della resina. Non a caso il vino prende il nome da questa sostanza.

La curiosità legata a questa bevanda è che in antichi vasi greci sono state ritrovate tracce di resina, questo a testimoniare l’uso di tale sostanza durante le pratiche di produzione del vino.

Tra le altre bevande troverai anche la birra, la Mytos (una birra bionda), vini roseé, il vino moscato e il brandy.

Prima d’iniziare l’abbuffata, ti consiglio di assaggiare l’ouzo, tipico aperitivo a base di anice.

Caffè? Certamente. Assaggia il kafenion, tipico caffè greco.

A conclusione di tutto questo ben di Dio, non puoi non assaggiare i dolci. A Santorini l’arte dolciaria sa di sacro perché ogni dolce fa riferimento a un dio greco. Infatti, nell’antichità ogni dolce veniva offerto a una divinità.

La ciambella a forma di mezza luna ad Artemide (dea della caccia e degli animali selvatici); dolci con miele e sesamo a Dionisio (dio della vegetazione); dolci a forma di lira dedicati ad Apollo (dio del Sole, della musica, della poesia e delle arti mediche).

Come ti sentiresti nel gustare uno di questi dolci dopo questa curiosità? Forse un dio? Sarà molto divertente vedrai!

In conclusione, oltre gli ingredienti sani e genuini di tutti questi pasti, all’olio d’oliva e alla quantità equilibrata di erbette, ce n’è uno molto caro ai greci: l’amore incondizionato che mettono nella preparazione.

In quest’isola sognerai a occhi aperti e anche a stomaco pieno!

La visita al sito archeologico di Santorini, Akrotiri

Per gli amanti della architettura e per chi adora conoscere la storia del luogo che lo ospita, Santorini detiene uno dei siti archeologici più importanti di tutto l’Egeo: Akrotiri, antica città minoica.

Considerata la “Pompei Greca”, fu sommersa dall’eruzione vulcanica avvenuta nel 1627 a.C., ma ciò nonostante, mantiene ancora oggi gran parte della sua bellezza.

Oggi il sito presenta un allestimento di gran pregio e potrai passeggiare tra le rovine di quel che era un antico insediamento urbano, catapultandoti con le mente a migliaia di anni fa.

Qui verrai a conoscenza di quel che era un insediamento ben organizzato: rete fognaria, magazzini per la conservazione delle merci ed edifici pubblici per le attività civili e religiose.

Varie tipologie di edifici caratterizzano l’antica Akrotiri: palazzi, a più piani con terrazze e finestre di varie dimensioni, in cui furono trovati resti di vasi, affreschi e alcuni antichi gioielli.

C’è davvero tanto che potrei raccontarti a riguardo di questa visita, ma vorrei fermarmi qui per lasciarti un po’ di curiosità e non levarti il piacere della scoperta. Insomma le meraviglie, qui, ti sembreranno non finire mai.

Il tuo “on the road” sulla stella del Mediterraneo.

Per gli spiriti più avventurieri consiglio un quad per la scoperta delle principali città di Santorini.

Immagina: occhiali da sole, la strada che conta i chilometri, a destra panorami mozzafiato e il Sole alto nel cielo azzurro.

Mentre ti godi tutto questo arrivi a Fira: passeggi tra i vari negozietti e botteghe godendoti, all’ora di pranzo, un bel pasto tipico mediterraneo accompagnato da un buon vino. Ed ecco che il relax conquista ogni fibra del tuo corpo

santorini

Alla sera tutto si trasforma in qualcosa di magico: gioventù che riempie le strade e i locali, birra che scorre a fiumi e la musica che azzera ogni distanza dovuta alle differenze linguistiche.

Fu sera e fu mattina: Oia. La città vip di Santorini. Qui tutto diventa più raffinato. Hotel di lusso e piscine a strapiombo sulla Caldera. Lungo le strette viuzze potrai trovare negozi di gioielli e capi d’abbigliamento dei più noti stilisti.

Potrai ammirare le famosissime cupole azzurre per concederti il miglior scatto, senza dimenticare della libreria più suggestiva dell’isola, incastonata nella roccia, eccola: “Atlantis”, richiamando il mito di Atlantide.

A spezzare questa eleganza troverai le particolari casette distrutte dal terremoto del 1959. Un bel contrasto tra innovazione e storia.

Non dimenticati di Imerovigli dove negozianti e ristoratori fanno a gara a chi è più chic, e di Pyrgos che ti darà la sensazione di essere teletrasportato su un’altra isola: atmosfera piacevole, sorrisi genuini e spontanei, vicoli curati che salgono verso la chiesa, le rovine di un antico castello su cui potrai metterti in posa e concederti uno degli scatti più belli della tua vita.

In barca nel bel mezzo del vulcano

santorini

Qui si cambia ambiente e panorama perché grazie all’escursioni in barca, che si organizzano praticamente a più ore del giorno, potrai ammirare la Caldera e l’isola di Santorini da tutt’altra prospettiva.

Scegli un tour organizzato che ti porti alla scoperta delle isole vulcaniche di Nea Kameni e Palea Kameni e di Thirasia. Queste isole chiudono il cerchio che formano l’antico cratere sprofondato.

Ho tutta la tua attenzione? Sarai nella bocca di un vulcano.

Durante la gita in barca farai una scoperta sorprendente: il vulcano non riposa mai.

Noterai fumarole, zaffate di zolfo, sorgenti marine d’acqua calda di colore giallo-arancione nelle quali un bel tuffo è d’obbligo. Non aver paura, sei arrivato fin qui e forse non ti ricapiterà di nuovo, quindi un sospiro di coraggio e pluf! Concediti a queste acque.

Un consiglio: prima di scegliere il tour assicurati che comprenda le tre isole.

Potrai scegliere tra barca, motoscafo, galeone e catamarano, optare per cene a bordo con sassofonista o musica a suon di Rock & Roll. Riesci a immaginarlo? Semplicemente epico!

Conclusioni

Siamo giunti ai titoli di coda di questo articolo. Avrai ben capito che Santorini è un’isola magica e ti farà innamorare di lei in pochi secondi. Lì tutto sa d’incanto e ne vale davvero la pena visitarla almeno una volta nella vita.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo e se ti va lascia un commento e raccontaci del tuo viaggio più bello. Un abbraccio da Alessandro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SEGUICI SU INSTAGRAM: @trip.n.roll

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
Erzurum mutlu son Finike mutlu son Ereğli mutlu son Erenler mutlu son Espiye mutlu son Fındıklı mutlu son