Image Alt

Blog

PRIMO MESE DI VIAGGIO

Non so neanche che giorno è, ho smesso di contarli da quando ho capito che non ne ho più bisogno. Posso vivere la mia vita come meglio credo, e non più quando mi dicono di farlo.

Domani partiremo per esplorare la steppa mongola. Mangeremo e dormiremo con i popoli nomadi nelle Gher, ci perderemo tra le dune del Deserto del Gobi, ci aspettano montagne, fiumi, animali, tramonti spettacolari e cieli stellati.

Una sola domanda mi rimbomba nella testa: di che cosa avevo così tanta paura prima di partire? A quella stronza che non mi faceva dormire la notte, oggi posso dire: “Quindi è tutto qui quello che sai fare?

Ogni cellula del mio corpo mi diceva che era la scelta giusta eppure permettevo alla stupidissima, ridicola, insignificante paura di prendersi gioco di me.

Invece di credere in noi stessi e nelle nostre capacità, le lasciamo sempre prendere il sopravvento. Potremmo essere tutto ciò che abbiamo sempre sognato, che sia diventare rockstar, filosofi o bibliotecari, ma ci rinunciamo senza neanche tentare.

Due cose ho imparato in questi primi 30 giorni, che non avrò mai più paura di niente e che possiamo fare qualsiasi cosa.

Avrò rinunciato al guardaroba perfetto, alle comodità di tutti giorni, ma ho guadagnato più felicità di quanto il mio cuore possa sopportare.

E siamo solo all’inizio.

 

IT’S NEVER TOO LATE

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SEGUICI SU INSTAGRAM: @trip.n.roll

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on